I denti dei bambini, come evitare le prime carie

Maxi Blogger 21/08/2017
0 people like this post
denti dei bambini

Sono tanti i bambini che presentano le prime carie in tenera età. Dalle ultime stime sembra infatti che circa il 20% dei bambini italiani al di sotto dei 5 anni, quindi con la dentizione ancora “da latte”, manifestino problematiche ai denti e carie.

Sono molti i genitori che vivono nell’incertezza, in quanto non sanno come insegnare ai loro figli a prendersi cura dei loro denti, ma neppure quali siano le linee guida da adottare in questo tipo di situazione. La problematica è abbastanza interessante, in quanto basterebbe una corretta educazione, per i genitori in primis, a debellare alla base i casi di carie nei bambini.

Prendersi cura dei denti da latte

La carie è una patologia che colpisce anche i bambini. Questo avviene soprattutto se in tenera età i genitori non seguono qualche semplice regola soprattutto alimentare. Anche se alcune persone hanno una sorta di predisposizione genetica a manifestare la carie, è anche vero che un’alimentazione corretta permette di allontanare il rischio che questa patologia si verifichi.

Si comincia già dai lattanti, quando si presentano i primi dentini. Non è necessario lavarli e pulirli, ma solo se gli alimenti assunti dal bambino sono quelli suggeriti dal dentista. Ciò che rende più probabile la formazione della carie è infatti l’abitudine a consumare alimenti ricchi di zuccheri semplici, come ad esempio miele, caramelle e dolciumi.

Qualsiasi genitore lo sa, i pediatri vietano a chi ha un bimbo in tenera età di abituarlo a ricevere un dolcetto come premio; anzi, quando il bimbo è molto piccolo nella sua alimentazione cibi come le caramelle o la marmellata non dovrebbero proprio rientrare. Al dolciume in regalo meglio preferire un frutto fresco, evitando anche succhi zuccherati o, peggio, bibite gassate. Da bandire anche l’abitudine di affogare il ciuccio nel miele, per renderlo più appetibile al bambino che piange.

L’igiene orale

Già a un anno il bambino dovrebbe cominciare a lavarsi i denti dopo ogni pasto, coadiuvato ovviamente dal genitore. Con il passare degli anni diventerà sempre più autonomo, imitando ciò che la mamma e il papà gli hanno insegnato nel corso dei mesi. L’importante sta anche nell’acquistare il giusto spazzolino e il giusto dentifricio, scelti seguendo la crescita del proprio figlio.

Il lavaggio dei denti può diventare anche un momento di gioco o di complicità, grazie anche a piccoli gadget oggi disponibili nelle farmacie e negli ipermercati, adatti a far divertire il bambino mentre si spazzola i denti. Cominciando sin da piccoli è anche più semplice imparare a spazzolarsi i denti in modo corretto, che consenta di portar via tutta la placca che si forma nelle sacche gengivali.

Di grande importanza anche l’abitudine ad andare dal dentista. Del resto un controllo della dentizione è importante già in tenera età. Curare i denti sin da piccoli permette di non avere mai problemi importanti, cosa che rende più piacevole andare dal dentista.

Il controllo da questo professionista deve essere fatto non solo per verificare la presenza di carie, che del resto in genere non si curano sui denti da latte, ma nel cominciare a verificare la corretta dentizione e conformazione del palato e delle arcate dentali.

Aiutaci a crescere, Condividilo!

Category: Salute
  • 1
  • 88
Maxi Blogger

Leave your comment

Comments (1 people commented this post)