Sicurezza sul lavoro: informazioni sull’attuale legislazione

Maxi Blogger 14/11/2016
0 people like this post
Sicurezza sul lavoro

Il Decreto Legislativo 81/2008, noto anche come “Testo Unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro” (TUSL), rappresenta la normativa di base per quanto riguarda temi quanto mai sensibili come quelli della salute e della sicurezza sul lavoro.

Abbiamo a che fare con una normativa davvero innovativa rispetto a quelle che l’hanno preceduta, proponendo infatti un sistema di gestione della salute dei lavoratori preventivo e permanente, basato su una chiara mappatura dei rischi presenti in azienda e sulla formazione di un personale addetto alle situazioni più gravi.

Punto cardine del decreto sono gli articoli 17 e 28, all’interno dei quali si parla di un documento fondamentale della nuova normativa: il Documento di valutazione dei rischi (DVR in sigla). Ogni azienda dovrà avere un proprio DVR, contenente tutte le procedure necessarie per l’attuazione di misure di prevenzione e protezione da realizzare e i ruoli di chi deve realizzarle, primo tra tutti il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza.

È proprio sui ruoli di maggiore responsabilità che la legge del 2008 si sofferma più a lungo. Il datore di lavoro dovrà assicurarsi che i suoi dipendenti ricevano la formazione adeguata per la prevenzione di infortuni nei luoghi di lavoro. I corsi obbligatori sono quelli per RSPP (Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione), per RLS (Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza), il corso per addetto antincendio e quello per il primo soccorso.

Particolare attenzione, come già detto, è riservata al RLS. Questa figura svolge un ruolo fondamentale di raccordo tra l’azienda stessa e i lavoratori, occupandosi di temi delicatissimi. L’articolo 50 ha per oggetto proprio le “Attribuzioni del RLS”. Egli può accedere e deve controllare i luoghi di lavoro; è consultato preventivamente e tempestivamente per la valutazione dei rischi e per la designazione del responsabile e degli addetti al servizio di prevenzione, degli addetti al primo soccorso e del medico competente; riceve le informazioni e la documentazione aziendale inerenti alla valutazione dei rischi e quelle riguardanti le sostanze pericolose, gli impianti e gli ambienti di lavoro. Promuove inoltre l’elaborazione e l’attuazione delle misure di prevenzione idonee.

La nuova normativa tratta inoltre delle regole per la formazione degli addetti al primo soccorso (articolo 45) e quelle relative al medico competente aziendale (articoli 29 e 38), figura fondamentale per l’individuazione, la prevenzione e la cura di patologie legate al contatto con elementi tossici all’interno dei luoghi di lavoro, problema sempre più grave alla luce degli eventi degli ultimi anni.

Aiutaci a crescere, Condividilo!

Category: Lavoro
  • 0
  • 281
Maxi Blogger

Leave your comment